Brigitte Macron, la “forse lady” di Francia.

Macron è un omosessuale sposato con un transessuale, probabilmente sotto controllo mentale dalla sua prima infanzia, è quanto hanno scoperto i giornalisti indipendenti Natacha Rey e Xavier Poussard dopo una ricerca durata 3 anni, pubblicata sul periodico Faits & Documents e rapidamente salita in cima ai trending topics su twitter e su altri social media, diffondendosi ben oltre i confini della Francia.

uno dei tanti meme usciti in Francia dopo le rivelazioni su Brigitte Macron

Oggi vi proponiamo la sintesi di uno scrupoloso lavoro d’investigazione che ha messo in luce una sorprendente serie di misteri sulla famiglia Trogneux, cognome originale della signora Macron che chiameremo da ora, per semplicità, Brigitte.

Natacha Rey ha notato l’estrema stranezza del fisico di Brigitte e ha deciso di vederci più chiaro, investigando sul personaggio e sottoponendo le sue foto ad una varietà di esperti che hanno confortato il suo sospetto, Brigitte sarebbe nata uomo e diventata donna tra la fine degli anni ’80 e inizio ’90.

Citeremo per primi gli elementi fisiologici e anatomici e ci soffermeremo sui dettagli della sua vita romanzata (e in molti casi manipolata) dalla squadra dell’Eliseo e dai media complici, vicini alla sfera del presidente, per coprire la vera identità della first lady.

La foto più giovane di Brigitte Macron risale all’inizio degli anni ‘90. Data per i giornalisti l’impossibilità di incontrarla per verificare il suo sesso, le sue foto e i suoi video sono serviti per realizzare uno studio completo della sua morfologia.

A fornire le perizie non sono youtubers e opinionisti del gossip ma esperti dermatologi, chirurghi estetici, chirurghi dentisti, endocrinologi, anatomisti e fotografi professionisti.

Il verdetto è senza appello: niente corrisponde ad una vera donna.

Nessuna foto fornita dalla famiglia di Brigitte resiste ad un’analisi approfondita, sono tutte manipolate, false o ritraggono personaggi non corrispondenti alla narrazione ufficiale.

Il volume della testa di Brigitte è più ampio di quello femminile, la sua forma del viso non esiste nelle donne, l’ossatura è più spessa, la muscolatura del viso, il mento e i muscoli zigomatici sono incompatibili con l’anatomia femminile. La pelle molto più spessa, abbronzata e spessa, diversamente dalla pelle femminile che tende invece ad affinarsi nel tempo nonostante l’esposizione a sole o lampade abbronzanti.

I dermatologi consultati confermano che l’epidermide è di tipo maschile, anche la calvizie, evidente in alcune immagini della premiere dame, è di tipo maschile, con attaccamento dei capelli molto simile a quella del suo fantomatico fratello Jean-Michel Trogneux

Cranio più largo, viso lungo col mento largo, orecchie larghe e impiantate in basso come negli uomini, sono da sole impossibilità anatomiche definitive, ma c’è di più:

Collo largo, scheletro di tipo maschile in ragione della dimensione del bacino, gambe dritte e magre, cavallo largo per la maggiore distanza tra i femori.

Cassa toracica più larga e più lunga della norma femminile, mancanza di pancia, mancanza di qualsiasi rotondità anatomica.

Spalle quadrate, con una singolare lunghezza delle braccia che costituisce un’incongruenza anatomica sulla quale gli esperti sono categorici.